banner-pepe

Il regno di Natale a Luneur Park

Uno dei regali di Natale più belli di quest’anno è stata la giornata che ho passato con la mia bimba nel Regno di Natale al Luneur Park di Roma. Siamo andati il 23 dicembre, in perfetto clima natalizio e ci siamo regalate 4 ore di giochi, divertimento e magiche atmosfere.

Avevamo già fatto visita al Luneur Park di Roma a fine agosto e ci eravamo molto divertiti. In effetti il Luneur Park è stato tutto ristrutturato e trasformato in un bellissimo parco giochi pensato esclusivamente per gli under 12 e le loro famiglie. Un luogo magico in cui ci si può divertire  in maniera spensierata trascorrendo fantastiche giornate: tantissime giostre da fare in tutta sicurezza e divertimento.

La giornata era molto bella per cui, arrivati nel primissimo pomeriggio decidiamo di dedicarci prima di tutto alle giostre e poi entrare nel Regno di Natale al tramonto.

Rispetto ad agosto ci sono delle giostre nuove (come il SudiGiri) che la mia bimba prova dubito senza paura… corriamo da un parte all’altra, Greta sale e scende da tutte le giostre, e solo in tre attrazione l’ho dovuta accompagnare (per limiti di altezza): gli elefantini, il brucomela e il pedalibus. Il resto del pomeriggio passa tra giostre, spuntini, divertimento e risate. Continua a leggere

Caffeina Christmas Village

Babbo Natale è tornato a Viterbo

Dopo la bellissima esperienza dello scorso anno, siamo tornati anche questo anno al Caffeina Christmas Village allestito a Viterbo, nello splendido quartiere medioevale di San Pellegrino.

Quella del 2016 è stata la prima edizione, possiamo dire quasi una “prova generale” venuta molto bene, quindi quest’anno siamo andati con aspettative alte e un po’ di timore che queste fossero disattese e invece… no!

L’edizione di quest’anno è anche più bella e più fruibile di quella del 2016. Sono state ascoltate le critiche e migliorato là dove aveva funzionato poco lo scorso anno. Fruibilità ed accessibilità migliorate e rese molto efficienti, parcheggi organizzati perfettamente, aumento delle postazioni di “pit-stop” e bagni, presenza massiccia ma discreta di personale (Elfi e fatine) sparsi per tutto il percorso per dare indicazioni ed informazioni.

Ecco la nostra giornata al Villaggio: racconti, emozioni e consigli utili.

Le tre attrazioni imperdibili

1. CASA DI BABBO NATALE

Da non perdere è sicuramente lei, la casa dove vive Babbo Natale. Quest’anno per evitare le lunghe code per entrare è stato allestito un sistema a chiamata con numeretti. Quindi appena arrivati al Villaggio occorre andare a prendere il numeretto per entrare nella casa. Continua a leggere

Jpeg

Fantastico Castello di Babbo Natale (a Roma)

Dopo l’anteprima avuta durante la gita al Fantastico Mondo del Fantastico, siamo finalmente andati a vedere il Fantastico Castello di Babbo Natale a Lunghezza nel giorno della sua apertura.

Abbiamo scelto di arrivare nella tarda mattinata cosicchè avremmo visto le lucine accendersi al tramonto. Appena entrati ci accoglie un gigantesco albero di Natale (che illuminato è davvero bello). Al banco delle informazioni, subito dopo la biglietteria, ci viene consegnato il programma degli spettacoli e la mappa del parco.

La prima tappa è d’obbligo. L’allegro ufficio postale dove gli elfi accolgono ogni bambino: c’è un lungo tavolo con fogli e colori per scrivere la letterina a Babbo Natale. Noi l’avevamo già scritta a casa quindi andiamo direttamente a consegnarla. Un bel timbro, la ricevuta della consegna ed è fatta! 

IL CASTELLO DI BABBO NATALE

Ora possiamo entrare nel Castello di Babbo Natale, dove ci sono le stanze private di Babbo Natale. La cosa che colpisce subito appena si entra è la massima cura dei dettagli, tutto è bianco, innevato, decorato a tema natalizio. Un’esplosione di rosso, verde, dorato su uno sfondo di bianco candido. Continua a leggere