Jpeg

Zoomarine, un anno dopo (ma quanto costa?)

Anche questa estate siamo tornati a Zoomarine, il parco acquatico in provincia di Roma.
Le insistenze di mia figlia erano ormai quotidiane e così, anche per riprenderci dall’esperienza del terremoto di Amatrice vissuto quasi in prima persona, siamo andati a trascorrere una giornata di relax al parco, dopo quella dello scorso anno.

Un altro dei motivi che spingevano me a voler tornare a Zoomarine era la notizia che nel 2016 sono arrivate le tartarughe giganti al Parco. Io amo le tarturughe (si capisce dal logo di questo sito, immagino!!! :-D )e desideravo proprio vederle.

Quindi un venerdì di fine agosto andiamo finalmente a Zoomarine.

L’esperienza di quest’anno è stata molto più riposante e coinvolgente. Completamente diversa dalla giornata trascorsa lo scorso anno. Ho passato una bellissima giornata con la mia famiglia, ci siamo rilassati, divertiti in acqua, provato giochi nuovi… insomma me la sono goduta davvero, staccando da tutti i pensieri degli ultimi giorni!

Abbiamo trascorso la mattinata nella piscina, sia nella parta più bassa per i bambini (altezza 50cm) con lo scivolo e i mega spruzzi che in quella adiacente di altezza 1.20mt, abbiamo nuotato, giocato, riso… Ad ora di pranzo, ci siamo mangiati i nostri panini seduti sui lettini – fortunamente – all’ombra.

Poi siamo passati agli spettacoli, alle 14 dai pinguini (sempre meravligiosi), poi di nuovo lo spettacolo più bello, quello del Galeone dei Tuffatori (sempre a tema Peter Pan e Capitan Uncino) con un gruppo di acrobati, atleti e tuffatori davvero eccezionale e con il finale ansiolitico e spettacolare del tuffo dai 25 metri (mamma mia che ansia!!!).

Zoomarine

Pronto per il tuffo dai 25 metri!

Rispetto allo scorso anno, Greta ha voluto provare alcuni giochi che la volta precedente non aveva voluto o potuto fare a causa dell’altezza non sufficiente. Come dice lei “ha fatto i giochi da grande:-D

Abbiamo fatto tutti insieme la piovra, io e lei lo squalotto (una specie di ottovolante basso e sicuro a forma di squalo) e tutti e tre ci siamo completamente inzuppati di acqua nella Laguna dei pirati… troppo divertente.

Zoomarine

Laguna dei pirati (credits: sito ufficiale di Zoomarine)

Alle 16 siamo andati a vedere lo spettacolo dei delfini sempre affascinante, con uno spettacolo tutto nuovo rispetto a quello visto la scorsa estate, molto meno acrobatico e più poetico ed emozionale con addestratori e delfini che ballavano sotto acqua insieme… davvero suggestivo (forse un po’ meno per mia figlia!).

Poi di nuovo in piscina a divertirci, fino alla fine della giornata, stanchi fisicamente ma assolutamente rigenerati EMOTIVAMENTE, cotti dal sole caldo di agosto 

E le tartarughe???? Le abbiamo visto, ovviamente. L’area a loro dedicata si trova appena entrati al Parco, sulla sinistra e mi sono fermata sia appena entrata che prima di uscire e sono rimasta davvero incantata, sarei rimasta lì davanti per ore ad ammirarle…

Zoomarine

Tartarughe giganti africane

Ma quanto costa una giornata così a Zoomarine?

Costi “obbligatori”:

Parcheggio: interno e custodito: 5€ a macchina

Biglietti di ingresso: conviene sempre comprarli on line che hanno lo sconto (da 5€ in su).  Quest’anno mia figlia paga avendo superato il metro di altezza e così acquistiamo 2 interi e 1 ridotto a prezzo scontato: 25€ euro noi e 19€ per la bimba (totale 69€ per entrare al parco).

Costi opzionali:

Lettini prenotati nella zona della piscina: la scelta di prenotare i lettini si è rilevata ottima. Abbiamo molto apprezzato questo nuovo servizio che rende la giornata molto tranquilla e sicura. I lettini prenotati si trovano in una zona recintata dove vi accede solo qui ha prenoato (viene consegnato un braccialetto da indossare sempre che consente di entrare e uscire dalla zona dei lettini senza problemi). Quasi tutti i lettini sono sotto un ombrellone. Un servizio che ci è piaciuto molto!  Ogni persona può prenotare un solo lettino. Quindi ne prendiamo 2 al costo scontato on line di 5€ l’uno (altrimenti presi in loco costano 8€) per un costa totale di 10€.

Armadietto: per riporre oggetti di valore (portafoglio, documenti e cellulari) e vestiti asciutti per il cambio. Costo 5€ (+ una cauzione di 10€ che vengono restituite alla riconsegna della chiave).

Quindi, facendo le somme, con circa 90€ noi abbiamo passato una giornata  a Zoomarine in 3 (2 adulti e un bambino). C’è da aggiungere, volendo, una bottiglietta d’acqua (1.30€), due caffè, un gelato… ma sono opzionali ;-)

Consiglio finale: io mi sono trovata bene preparando due zaini, uno con cibi e cambi asciutti e puliti da mettere nell’armadietto chiuso e uno con i teli da mare, braccioli e creme solari da tenere sotto ai lettini.