stoccolma

Stoccolma: 5 motivi per andarci con i bambini

Stoccolma è assolutamente una città a misura di bambino e di famiglie.

E’ una città sull’acqua (tra il lago Malaren e il Mare del Nord) e quindi con battelli, velieri, navi di ogni tipo e grandezza (comprese le mega navi da crociera!) che tanto affascinano i bambini. E’ una città reale, governata dal Re e dalla Regina che abitano in meravigliosi palazzi e castelli molti dei quali aperti al pubblico e visitabili. E’ una città antica e moderna, con tram, metro che arrivano ovunque, parchi giochi e attrazione turistiche di ogni tipo e tanti, tantissimi musei.

Durante la nostra settimana di vacanza estiva abbiamo girato la città in lungo e in largo, sfruttando a pieno lo Stockholm Pass e la tessera dei trasporti per visitare tantissime cose.

Ecco le 5 attrazioni che faranno impazzire i vostri figli

(ma anche per voi, divertimento assicurato!)

1. Junibacken

O come direbbe mia figlia “La Casa di Pippi Calzelunghe“. E’ un centro culturale e ludico per bambini con tantissime aree giochi di ogni tipo (al chiuso!), cuniculi che vanno da una stanza all’altra, tane da percorrere, giochi di specchi.

Stoccolma

Junibacken – Stoccolma

C’è anche il teatro con spettacoli con Pippi.  Il teatro è la ricostruzione della casa di Pippi con il suo cavallo bianco e i suoi amici Tommy e Annika. Nonostante lo spettacolo fosse tutto in lingua svedese mia figlia è stata sempre in prima fila attenta e partecipe.

Da non perdere lo Story Train (al momento dell’acquisto del biglietto di ingresso alla biglietteria, ci viene consegnato un braccialetto con la fascia oraria in cui presentarsi per accedere all’attrazione Story Train). L’unica dove bisogna fare un po’ di fila. Si sale su un sedile e si entra nel mondo magico ed incantato delle favole di Lindgren. Si può incontrare Madicken, Emil, Karlsson e altri personaggi in un incantevole viaggio tra un’estate svedese di fiabe e racconti e ruggenti Karma Falls. Favolose, entusiasmanti e un po’ tristi, esattamente come le storie della Lindgren. In ogni vagone si può ascoltare la storia durante il percorso – c’è anche in Italiano !

Poi un buon ristorante a tavola calda dove abbiamo pranzato e una bellissima libreria per bambini (peccato che la selezione in italiano fosse un po’ scarsa!).

Se è bel tempo anche il giardino è carino con scivoli e giochini vari.

(Consiglio: la visita a Junibacken si può facilmente abbinare alla visita al Museo Wasa, sono distanzi 100 metri l’uno dall’altra e in una giornata si fa tranquillamente. Noi abbiamo fatto subito il Wasa e poi poco prima di pranzo siamo arrivati a Junibacken.  Abbiamo visto le prime due sale, poi mangiato e poi proseguito la visita fino al pomeriggio inoltrato).

Stoccolma con bambini

junibacken

2. Museo nazionale della scienza e della tecnologia- Tekniska museet

Si trova nella piana dei musei, un posto in collina pochi minuti fuori dal centro di Stoccolma e facilmente raggiungibile con il tram (n. 69) dal centro. E’ un museo fantastico, davvero imperdibile se si viaggia con bambini. E’ istruttivo, divertente, educativo. 

Stoccolma con bambini

Tekniska museum

Il museo è molto grande, almeno 3 piani ma tra le cose da non perdere, vi segnalo:

MegaMind – Una missione per i curiosi 
MegaMind è una sezione del museo dove si può sperimentare modi personali di formulare nuove idee intelligenti. Si può dipingere con gli occhi, creare sculture virtuali o musica utilizzando il potere del pensiero, attraversare un tunnel completamente buio, toccare tutto, mettersi alla prova per forza, velocità, equilibrio e istinto.

Qui c’è l’attrazione in assoluto preferita di mia figlia!!! La pallina da muovere con la forza del pensiero, abbiamo “gareggiato” tantissime volte e si è davvero appassionata!

Stoccolma

Mind Ball – Tekniska museet

Mostra 100 Innovations
Un’altra sezione del museo che espone 100 tra le innovazioni di maggior successo e più significative di tutti i tempi opera di inventori e scienziati, votate dal pubblico e da allievi di prima media.

C’è anche un intero piano dedicato ai video giochi, dai primissimi come Space Invaders (e qui ho perso il marito!!!) ai più moderni video games da pc e tv, ho sfidato mia figlia a ping pong con grande divertimento!

Museo
Il museo comprende una collezione di più di 55.000 oggetti dell’industria del ferro e dell’acciaio, del settore delle telecomunicazioni, elettrico ed energetico. Tutto è a misura di bambino, si può toccare, sperimentare, provare…

Segnalo una fantastica area giochi all’esterno del museo, il Giardino matematico, davvero molto bello.

Stoccolma

il giardino matematico

All’interno del museo un  punto ristoro con menu per bambini e varia scelta per bambini (salmone e polpette per tutti!).

3. Skansen

E’ una vastissima area all’aperto, adagiata su una collina di fronte al Museo degli Abba e vicino al Wasa Museum. Si raggiunge dal centro con un breve tratto in traghetto (d’estate) oppure con il tram.

E’ definito come il museo all’aperto più grande del mondo perciò il consiglio è quello di dedicargli una giornata intera.

Passeggiando per le aree di Skansen si impara la storia della Svezia, osservando come si viveva a contatto con la natura. Si scoprono gli usi e i costumi svedesi attraverso il lavoro, le feste e la vita quotidiana dei tempi antichi.

I bambini ameranno anche vedere da vicino e anche accarezzare gli animali selvatici. Ci sono infatti i tipici animali nordici  razze autoctone, animali domestici e specie esotiche (renne, pecore, caprette, mucche, bisonti, scimmie, orsi, serpenti da accarezzare…)

Stoccolma con bambini

skansen

C’è anche l’Acquario dentro Skansen e una zona chiamata La nostra Africa dove si possono vedere specie esotiche come primati, volatili, rettili e insetti.

Ci sono prati, chioschi, bar, ristoranti e punti ristoro. C’è l’area giochi a tema animali domestici dove ci sono i conigli e tanti giochi all’interno per far divertire i bambini. Non può mancare il classico giro sul  trenino per vedere tutto comodamente seduti. Ottima anche la vista dal punto più alto della collina – vicino alle renne – da dove si ammira tutta la baia sul mare del Nord).

Stoccolma

Skansen – Stoccolma

4.  Ocean Bus

Ocean Bus è stata una scoperta del tutto casuale. Eravamo scesi dal battello di ritorno da Drottningholm Palace e abbiamo visto questo particolarissimo mezzo… un autobus squalo!!! Ma che cosa sarà mai???

Stoccolma

Ocean Bus

Subito abbiamo letto sul sito tutte le informazioni e ce ne siamo subito innamorati! Dovevamo assolutamente provarlo. Scrivo una mail e prenoto i posti per il giorno dopo, nostro ultimo giorno a Stoccolma.

L’Ocean bus è un autobus turistico… anfibio! Il suo giro per Stoccolma è su terra ferma e su acqua.. ad un certo punto… SPLASH ed entra in acqua come nulla fosse, senza modificare nulla del suo assetto e prosegue navigando placidamente sul mare per ammirare Stoccolma dall’acqua.

In più, a bordo c’è una guida simpaticissima, che spiega dettagli, particolari, anedotti di Stoccolma molto originali e poco conosciuti, la casa del tennista Borg, la storia della bandiera sull’isolotto davanti Wasa, il tutto con tantissimi battute divertenti… ahimè, l’unica pecca è che la guida è SOLO in inglese (e svedese) e se non si capisce l’inglese ci si perde il 50% del divertimento… io mi sono fatta un sacco di risate!!! 😉

Stoccolma

Ocean bus (source Ocean Bus official FB page)

Un tour di Stoccolma davvero creativo e fuori dal comune!!! Da provare assolutamente!
5. Vasa Musem

Il Vasa Museum è uno dei musei più famosi e più visitati di tutta la Svezia…Non si può visitare Stoccolma e non vedere il Vasa.

E’ un museo a forma di vascello che custodisce appunto … il Vasa ovvero l’unico vascello al mondo che dal XVII secolo sia giunto ai giorni nostri.

La storia del Vasa è una storia sfortunata: il 10 agosto 1628, una flotta di navi da guerra reali salpò dal porto di Stoccolma. Tra esse giganteggiava il Vasa, da poco varato e battezzato in onore della dinastia regnante. La solenne circostanza fu sottolineata con la salva sparata dai cannoni del vascello, che sporgevano dai portelli aperti su entrambe le murate.
Mentre il maestoso vascello si faceva largo lentamente verso l’imboccatura del porto, una raffica di vento levatasi all’improvviso lo investì in pieno. Il Vasa ondeggiò, tuttavia riuscì a raddrizzarsi nuovamente. Ma nulla potette contro una seconda raffica folgorante, che lo piegò su uno dei suoi fianchi. L’acqua penetrò attraverso i portelli dei cannoni aperti. Il Vasa colò a picco sul fondo, portando con sé almeno 30, forse 50, delle 150 persone a bordo. Dopodiché, ci vollero 333 anni prima che il Vasa rivedesse la luce.

Con oltre il 95 percento dei suoi componenti originali conservati, e le sue centinaia di sculture, il Vasa è un tesoro artistico straordinario, e una delle bellezze storiche più importanti al mondo.

Stoccolma

Vasa Museum

E’ veramente impressionante e splendido ed è impossibile non restare affascinati da questo spettacolo e dalla sua sfortunata storia. Mia figlia ha ascoltato la storia del Vasa direttamente sul mio cellulare, dove, collegandosi al sito del Museo, è possibile scaricare le audioguide in italiano e seguire le varie esposizioni. Davvero magnifico.

Abbiamo anche visto il film sulla storia e sul ritrovamento del battello Vasa in italiano (al desk delle informazioni ci sono gli orari della proieizione del film in ciascuna lingua). Il film dura 15 minuti ed è molto interessante.

                 ∼

Ma Stoccolma offre molto di più per tutti, sia bambini che adulti… E’ una citta splendida con il Palazzo reale di Gamla Stan dove si ammirano il tesoro reale con le corone (mia figlia era a bocca aperta e voleva diventare principessa!!!), il vicolo più stretto del paese, la chiesa medioevale, parchi giochi ovunque, uno bellissimo nel vivace quartiere di Sodermalm.

stoccolma

Sodermalm

Da Stoccolma partono numerosi battelli per escursioni più o meno lunghe nelle numerose isole dell’arcipelago.

Noi abbiamo scelto quella al Drottningholm Palace, a circa 2 ore di navigazione da Stoccolma (si parte dal molo accanto al Municipio) per vedere il castello visitabile, l’immenso giardino e il bellissimo teatro in legno dell’800. E dove mangiare un ottimo salmone al ristorante accanto al castello… Tra l’altro nel castello è possibile farsi dare al desk della biglietteria un foglio per una caccia al tesoro per bambini (non c’è bisogno di conoscere inglese o svedese): bisogna trovare dettagli di flora o fauna sparsi nelle varie sale del palazzo e alla fine, quando si ricosegna il foglio al desk, c’è un regalino!

Stoccolma

Drottningholm Palace

E poi ancora il Sightseening Bus con le audioguide in italiano che fa un giro lunghissimo per tutti gli angoli della città (ottima alternativa per i giorni di pioggia!)

E poi come non andare a Gruna Land… il più antico parco giochi al mondo. Non ci siamo stati ma sicuramente una garanzia per i bambini ( io l’ho visitato nel 2008 da sola con i figli piccoli della mia amica e mi sono divertita tantissimo!).

Quattro delle cinque attrazioni che abbiamo fatto, esclusa l’Ocean Bus, sono comprese nella Stockholm Pass quindi noi non abbiamo mai pagato né fatto la fila alla biglietteria.

 

Info utili:

Stochkolm Pass, per davvero ottima. Sfruttata tantissimo per tutte le attrazioni (comprata on line sul sito ufficiale in offerta e ritirata il primo giorno al Tourist Office accanto alla stazione centrale).

Tessera Trasporti, solo per noi due adulti, mia figlia (6 anni) non paga i trasporti. Anche questa ritirata insieme alle Stochkolm Pass. Ottima e vantaggiosa, funziona su autobus, tram, metro, traghetti.

Passeggini sì, sono ben accetti ovunque, anche sui battelli

Menu bimbi quasi sempre presente ovunque, specie nei musei come Skansen, Junibacken, Tekniska…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *