DisneyLand Paris

Disneyland è il paradiso dei bambini e un’oasi di leggerezza per gli adulti…

Generalmente non amo i grandi parchi di attrazione e Disneyland Paris non era proprio nella lista dei nostri prossimi viaggi ma, mio padre ci teneva a regalare la vacanza a Disneyland a sua nipote e così siamo partiti! Ne abbiamo anche approfittato per portare la bimba a Parigi, sulla Torre Eiffel

Dico subito che mi sono ricreduta completamente. Disneyland è un mondo magico, si torna bambini felici e spensierati, leggeri nella mente e nel cuore. Per qualche giorno si mettono da parte i problemi, le preoccupazioni, il quotidiano e ci si immerge in un mondo fantastico tra principesse, pirati, elefanti volanti, adrenalina e risate.

Il Parco disnEyland è tutto, e dico tutto a tema. Ovunque ci si gira, anche nei bagni, le orecchie di Topolino svettano, ogni minimo dettaglio è curato e perfetto.

Disneyland è composto di 5 aeree tematiche (“paesi incantati”): Fantasyland, Discoveryland, Adventureland, Frontierland e poi Main Street USA.

Noi abbiamo fatto quasi tutte le attrazioni in Fantasyland (principesse e personaggi dei cartoni), in Discoveryland (fantascienza e start wars) e FrontierLand (ambientazione far west). Adventureland l’abbiamo evitata perché le attrazioni erano troppo per “grandi” e poi abbiamo scelto attrazioni che ci piacevano di più.

Percorrendo tutta la Main Street si arriva al Castello di Belle da dove si entra a Fantasyland. Se avete figli appassionati di principesse, allora la  prima visita da fare appena entrati è al “padiglione delle principesse”.

Greta è “armata” di quaderno degli autografi e anche di pazienza perché la fila è di 45 minuti (e il parco ha appena aperto!!). Per fortuna dentro, tra altri bambini e piccoli dettagli “principeschi” il tempo passa abbastanza tranquillamente e arriva il nostro turno…

Disneyland Paris

dettagli principeschi…

Quale principessa ci accoglierà? … suspence….

CE NE REN TO LA!!!

(Wow, sono più contenta io che Greta!!!). Cenerentola improvvisa una piccola conversazione (in francese) con Greta, le firma il quaderno degli autografi e poi si mettono in posa per la foto (faccio la foto anche io e, tra uno scatto e l’altro, chiedo a Cenerentola dove sta il Principe Azzurro!!!! Lei mi risponde che è rimasto al Castello e che lo avrei visto poi alla sfilata!!!) 😀
Usciamo e – ovviamente – compriamo la foto fatta con Cenerentola con tanto di cornice Disney

DisneyLand Paris

Princess Pavillon

La mattinata prosegue con le attrazioni da Small World (un gioiellino, molto, molto carino),  Casey Jr., un piccolo treno che sfreccia su una collina, il paese dei racconti delle fiabe, dove a bordo di una barchetta si “visitano” le ambientazioni delle principali fiabe. Poi una lunghissima fila per Dumbo – elefantini volanti – (che mi ricordano tanto la mia infanzia quando, al Lunapark di Roma, ci andavo con mio padre) mentre mio marito va a fare il FASTPASS per il volo di Peter Pan (l’orario che prenotiamo è per le 15.50), poi il labirinto di Alice, la sfilata di Pirati e Principesse davanti al Castello di Belle e poi ci spostiamo a FrontierLand.

Disneyland Paris

Small World

L’attrazione clou di Frontiereland è senza dubbio il Big Thunder Mountain – le montagne russe adrenaliniche. La fila è di un’ora e ci armiamo di nuovo di pazienza… finalmente arriva il nostro turno, io e Greta davanti e papà dietro nello stesso carrellino…

Non finiva più!!!! Sali, scendi, gallerie, giri, buio, luce, spruzzi, scoppi e ancora salite ripide e discese infinite… adrenalina pura!!!!

Scendiamo frastornati dal viaggio e decidiamo che è ora di pranzare. Di fronte al Big Thunder c’è un fast-food. Entriamo e non c’è neanche tanta fila. Mangiamo roba fritta (il fegato – per fortuna – è rimasto a casa e non ci vede 😀 ).

Riprendiamo il cammino e ci spostiamo a Discoveryland dove io e Greta ci mettiamo in fila per Buzz Lightyear Laser Blast mentre mio marito si dedica alle attrazioni a tema Star Wars.

Buzz Lightyear è veramente carina, è una battaglia a colpi di laser… io mi sono divertita tantissimo e ho fatto anche un bel punteggio… !! Una delle mie attrazioni preferite e anche di Greta che ha già deciso che vuole tornarci con il papà!

Disneyland Paris

Buzz Lightyear – Autopia

Poi facciamo una lunghissssssssssima fila per Autopia la pista con le macchine d’epoca anni 50, le macchinine hanno solo volante e pedale dell’acceleratore. Io ho il volante e Greta il pedale… un delirio di risate!!!! 😀

Usciti dalla pista ritorniamo veloci a Fantasyland perché è ora del nostro FastPass per il volo di Peter Pan.

Il Peter Pan’s Flight è un’attrazione bellissima, magica e fantastica, si vola di notte al buio in un cielo stellato sui tetti di Londra come fossimo bambini sperduti e insieme a Peter Pan viaggiamo verso l’isola che non c’è… e non manca neanche Capitan Uncino e la sua ciurma… imperdibile!!!

Si sono fatte le 17, è ora di posizionarsi sulla Main Street per la Disney Parade. La sfilata dei carri è bellissima, i carri sono curati in ogni minimo dettaglio… e l’ultimo è il più atteso (da Greta) con Anna, Elsa, Olaf e tutti gli amici di Frozen.

Disenyland Paris

Parata

Disneyland Paris

Parata

Abbastanza provati dalle lunghe camminate nel parco e le code, usciamo alla fine della Parata e rientriamo in hotel. Ci rilassiamo un attimo, ci cambiamo con vestiti più caldi e alle 19.00 riprendiamo la via del Parco. Dobbiamo aspettare la chiusura alle ore 22.00 per assistere allo spettacolo di luci e fuochi d’artificio. Greta e il papà si (ri)mettono in fila per Buzz Lightyear Laser Blast mentre io vado al Ristorante prenotato (Garden Plaza) a prendere posto. Cena a buffet e poi alle 21.30 siamo posizionati a lato della piazza centrale che da sul Castello di Belle che farò da scenario dello spettacolo.

Lo spettacolo è meraviglioso, davvero unico.

Disneyland Paris

Late Show

Disneyland Paris

Late show

Disneyland Paris

Late Show

Il giorno seguente, martedì, entriamo agli Studios. Subito breve fila per Flying Carpets over Agrabah un ottovolante a tema Aladdin dove si sta sui tappeti volanti.

Di fronte c’è il Disney Studios Animation dove entriamo in una sala con cuffie e audio multilingue (anche italiano) ci spiegano come nasce un personaggio Disney, dall’idea al disegno… molto carino, poi si entra in un’altra sala dove vengono proiettati i più famosi personaggi Disney e alla fine nella hall principale c’è la “scuola di disegno”. 10/15 postazione – a forma di gambe di Topolino – dove i bambini (ma anche i grandi) si siedono e, con la guida di un vero disegnatore, si mettono all’opera per disegnare un personaggio Disney. Nel turno di Greta capita Topolino. Il disegnatore spiega i “trucchi”, un cerchio, poi le diagonali ecc… e via fino alla fine con esposizione finale di tutti i disegni!!! Davvero carino!!!

DisneyLand Studios

disegnare Topolino

Nell’area Toon Studios ci sono molte attrazioni per bambini più piccoli ma noi – ormai lanciatissimi – le facciamo tutte. Toy Soldier Parachute Drop, che simula la caduta verticale da un paracadute… (evviva lo stomaco!), un giretto tranquillo e rilassante sul Slinky® Dog Zigzag Spin e poi una sosta per mangiare al chiosco (mangiamo “pasta” e le virgolette sono d’obbligo 😉 ).

Nel frattempo avevamo preso il FastPass per quella è decisamente e senza ombra di dubbio l’attrazione più bella in assoluto (forse anche del Parco Disneyland).

Ratatouille the Adventure. Con il fast pass entriamo subito, ci consegnano gli occhialetti 3D e saliamo sul topino, diventiamo piccolissimi e da lì cominciamo una fuga a colpi di scopa, passata di pomodori addosso, cucine intere che ci vengono addosso… davvero meraviglioso, divertente ed adrenalinico, da non perdere assolutamente.

Disneyland Paris

Pronti per Ratatouille

Usciamo e facciamo un po’ di fila per Rally Cars Quattro Ruote, saliamo a bordo delle macchine di Cars e via…

Per ultimo decidiamo di fare Studio Tram Tour®: Behind the Magic un tram hi tech che ci svela i segreti dei set cinematografici a misura reale con una deviazione attraverso il Catastrophe Canyon dove viene simulato un terremoto nel canyon!!!

Avrei voluto fare anche la Tower of Terror ma per Greta era troppo e farla da sola non sarebbe stato divertente… (potrebbe essere un buon motivo per tornarci????)

Due giornate fantastiche di assoluto divertimento, godute e condivise tutti insieme. E questo sarà il ricordo più bello!

In sintesi, ecco le 5 attrazioni TOP da non perdere.

Disneyland
1. Buzz Light Year
2. Peter Pan Flight
3. Big Thunder Mountain

Studios

4. Ratatouille
5. Art of Disney Animation

Per tutte le informazioni utili e dettagliate sui costi, gli orari, i consigli, il fastpass, gli hotel, i pasti, come e dove prenotare e tutto quello che può risultare utile da sapere, puoi leggere il mio post su Italia con i Bambini, dove spiego tutto ma proprio tutto su DisneyLand Parigi 😉

Noi abbiamo prenotato tutto il pacchetto a novembre per partire a fine aprile tramite il call center ufficiale del Parco. Abbiamo trovato un pacchetto con il 25% di sconto e bambini gratis fino a 7 anni (quindi nostra figlia non ha pagato ne hotel ne mezza pensione).  Al momento ci sono offerte sia per questa estate (sconto fino al 20% e mezza pensione gratuita) che per il prossimo autunno-inverno (sconto fino al 25% con mezza pensione gratuita). Consultate il sito ufficiale per tutte le informazioni.

Disneyland Paris

Disneyland Paris

 

Un pensiero su “DisneyLand Paris

  1. Barbara e twins ha detto:

    Ecco io invece ho saltato padiglione principesse .. i twins non erano molto interessati . Infatti noi adulti osserviamo tutti gli ambienti i bambini vanno dritti per la loro strada / interesse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *