Bella e la Bestia

A casa de La Bestia – La Bella e la Bestia

La Bella e la Bestia è una delle storie Disney più conosciute ed amate e se ne contano infinite trasposizioni cinematografiche, teatrali, televisive… La Compagnia “Un Teatro da Favola“, specializzata in spettacoli teatrali per famiglia, ha messo in scena una versione davvero interessante ed originale.

In una meravigliosa e storica villa di Ariccia (Villino Volterra) i bambini hanno la possibilità di immergersi totalmente nella storia, facendo finta di trovarsi proprio dentro la narrazione: dal villaggio di Belle e di Gaston, si arriva palazzo incantato de La Bestia con i suoi giardini e la sua prigione. I bambini entrano direttamente nelle vicende, diventandone protagonisti insieme ai loro personaggi preferiti, interagendo con loro, aiutandoli a raggiungere il lieto fine.

Sembrerà di “ESSERE DENTRO LA FAVOLA”

Ogni replica consente l’ingresso e la partecipazione di circa 80 persone tra adulti e bambini. All’arrivo i bambini (e i genitori) vengono divisi in due gruppi (perché alcune scene sono ambientate in luoghi troppo stretti per entrarci tutti) ma faranno tutti esattamente le stesse cose e assisteranno alle stesse scene. Si entra nella villa e subito arriva la strega che farà l’incantesimo all’arido Principe, trasformandolo ne La Bestia. I bambini entrano subito nel giardino e si ritrovano al piccolo villaggio di Belle dove lei lavora con il padre ed è corteggiata dallo zotico Gaston che vuole sposarla a tutti i costi.

Bella e la Bestia

Belle e Gaston

Il padre di Belle parte e si trova nel palazzo de La Bestia dove, per prendere la rosa promessa alla figlia, viene imprigionato da La Bestia, nonostante l’intervento di Lumière e Tockins. Belle arriva per salvarlo e chiede a La Bestia di prendere lei e liberare suo padre.

A questo punto entrano in scena i bambini che aiutano Belle a ritrovare il padre, e POI, SEMPRE I BAMBINI, insieme a Lumière e Tockins, liberano Belle che E’ stata imprigionata.

I bambini entreranno nella stanza con BELLE proprio mentre La Bestia cercherà, con i suoi modi un po’ burberi, di convincere la ragazza a cenare con lui e poi assisteranno alla scena da fuori la porta della stanza di Belle aiutando, questa volta, La Bestia ad invitare gentilmente Belle a cena.

Ogni scena è in un posto diverso, uno spettacolo itinerante che si muove tra la villa e il suo meraviglioso giardino. Tutti noi siamo stati “DENTRO” i luoghi della Favola, scena dopo scena.

Ed è all’interno del giardino, percorrendo una specie di mini labirinto, che i bambini si troveranno davanti a La Bestia innamorato e lo aiuteranno a comporre in rima una poesia per far innamorare Belle.

Bella e La Bestia

La Bestia legge la poesia a Belle

La storia volge quasi al termine, assistiamo estasiati alla romantica scena del ballo, con la famosissima canzone (Beauty and the Beast) cantata dal vivo dagli attori del cast. Ma non c’è tempo, perché Belle vuole andare a cercare il padre e la Bestia, nonostante sia innamorato e stia per scadere il tempo per rompere l’incantesimo della Strega, la lascia andare regalandole lo specchio magico per guardare nel tempo. Nel frattempo Gaston arriva al Castello intenzionato ad uccidere il suo rivale in amore …

I bambini partecipano al romantico finale con il naso all’insù verso il balcone dove si svolge il combattimento tra Gaston e La Bestia e il felice epilogo finale. Il bacio di Belle a La Bestia rompe l’incantesimo e il Principe ritrova le sue sembianze. Tutti gli abitanti del palazzo tornano umani.

Bella e la Bestia

Scena finale

E’ tempo degli applausi, davvero meritati per bravura, simpatia, location, costumi, musica dal vivo.

Ogni cosa è studiata al dettaglio, in uno spettacolo davvero magico con i bambini totalmente immersi nella storia, protagonisti al pari degli attori della favola e della magia. 

Uno spettacolo itinerante, interattivo, divertente e magico, una storia romantica senza tempo con un importante messaggio educativo.

 Ci è talmente piaciuto che a settembre andremo a vedere “Cenerentola a casa di Cenerentola” .

Alla fine un buffet offerto per tutti e la possibilità di conoscere – e fare foto – con gli attori e i loro personaggi (e Greta non ha  ovviamente mancato la foto con la Bestia e con Belle!) :-)

 

Lo spettacolo merita e ve lo consiglio sicuramente. Ci saranno poche altre repliche estive in queste date:

SABATO 16 SETTEMBRE, 3 spettacoli, ore 11/15/18
DOMENICA 17 SETTEMBRE, 3 spettacoli, ore 11/15/18

SABATO 30 SETTEMBRE, 3 spettacoli,  ore 11/15/18

DOMENICA 1 OTTOBRE, 3 spettacoli, ore 11/15/18

Prezzi: 16€ bambini dai 3 anni e 18€ adulti (comprensivi di buffet finale)

Per prenotare, potete mandare un messaggio WHATSAPP al 3454846745.

Per altre informazioni, pagina FB de “Un Teatro da Favola”

 

WP_20151129_021

Teatro Verde – Il teatro dei bambini a Roma

C’è un teatro a Roma che da 30 anni mette in scena spettacoli teatrali dedicati  per bambini. E’ il Teatro Verde che si trova di fronte alla stazione di Trastevere.

Io l’ho scoperto lo scorso anno quando ho portato Greta a vedere uno spettacolo per bambini piccolissimi (Cappuccetto Arcobaleno) e quest’anno ci sto andando molto spesso, perché gli spettacoli sono uno più bello dell’altro.

Gli spettacoli coinvolgono sempre il pubblico dei bambini, stimolano la loro fantasia e curiosità. Continua a leggere

WP_20151129_031

Il paese dei colori

Il Teatro Verde non delude mai. Dopo l’esperienza dello scorso anno con “Cappuccetto Arcobaleno“, siamo tornati in questo fantastico posto.

La prima sensazione all’uscita dal Teatro Verde dopo lo spettacolo “Il Paese dei Colori” è stata: che spettacolo meraviglioso!

Il teatro era stracolmo, con aggiunta di sedie per far stare tutti. Un grande successo per uno spettacolo davvero unico. Tratto dall’omonimo libro “Il Paese dei Colori”  di Paolo Marabotto (ed. Lapis), soltanto 4 attori in scena, versatili, bravissimi! Scene minime ma davvero suggestive.

Un tema attualissimo, sui muri da abbattere, sulla paura dell’altro, del diverso da noi… Continua a leggere

Foto del Teatro del Torrino

Cenerentola a Teatro

domenica scorsa ho portato la mia bimba a vedere Cenerentola a Teatro.

Alla fine dello spettacolo mi sono accorta che in realtà è stata la bimba che ha accompagnato la mamma a (ri)vedere lo spettacolo! E credo sia stato così anche per le altre mamme che erano con noi…

Inutile nascondersi dietro l’emancipazione, il femminismo, la negazione dell’esistenza del Principe Azzurro, Cenerentola è la favola per eccellenza.

La storia d’amore con cui tutte noi bambine siamo cresciute, sognando il Principe Azzurro e il finale “e vissero per sempre felici e contenti”…

Avevo già portato mia figlia al Teatro del Torrino lo scorso anno a vedere Peter Pan e Pinocchio e devo dire che gli attori sono tutti bravissimi!!! Anche per Cenerentola, che apre la stagione di quest’anno, non si sono smentiti.

Anastasia e Genoveffa (che mia figlia aspettava con ansia) sono magnifiche, forse un po’ troppo caricaturali rispetto alla favola ma molto molto divertenti (quasi al limite con l’autoironia). Il Granduca e perfino la Fata Smemorina sono stati resi molto divertenti, quasi “esagerati” nella loro rappresentazione.

Ma sono tutti bravissimi, cantano, recitano, ballano. E non è facile riuscire ad intrattenere un pubblico di bambini dai 2 anni in su!!!

Personalmente ho apprezzato molto il lato ironico dello spettacolo. Noi mamme abbiamo riso molto. Peccato che questa ironia è difficile da cogliere per i bambini, ma il divertimento è assicurato per tutti. Mi sono anche commossa nel risentire le canzoni “I sogni son desideri...” cantanta da Cenerentola e “Bibidi bobidi bù” dalla Fata Smemorina…

Momenti memorabili dei bambini:

Un coro di “Oooooooooooooh” con gridolini ed applausi all’apparizione della carrozza a forma di zucca, dei topini trasformati in cocchieri e lacchè e dell’abito celeste di Cenerentola…

zucca carrozza

La zucca carrozza

Silenzio assoluto (tranne per mia figlia!) e fiato sospeso durante il ballo tra Cenerentola e il Principe Azzurro (e noi mamme con la lacrimuccia…)!

Cenerentola al ballo

Cenerentola balla con il Principe

Mia figlia, dopo aver fatto domande su domande in ogni minuto dello spettacolo, alla fine, al momento degli applausi, mi guarda e mi dice “Mamma, sì, mi è piaciuto un sacco. Voglio tornarci!!!“.

La magia di CenERENtola colpisce ancora!

Se volete vedere “Cenerentola” al Teatro del Torrino, c’è ancora tempo domenica prossima, 25 ottobre ore 16.00. Costo del biglietto 8€ a persona (adulti e bambini), prenotazione obbligatoria.

Per tutte le informazioni e per i prossimi spettacoli in cartellone del Palco delle Fiabe, questo è il sito del Teatro del Torrino.

Foto del Teatro del Torrino

Locandina dello spettacolo

Grazie a Massimiliano Liburdi per le foto di scena

Cappuccetto Arcobaleno

Dopo aver provato il Teatro del Torrino, ho deciso di portare la bimba al Teatro Verde, allo spettacolo “Cappuccetto Arcobaleno“, una rivisitazione “colorata” della favola di Cappuccetto Rosso di Bruno Munari. Lo spettacolo è meraviglioso. Mi sono divertita tantissimo anche io.

Prima dello spettacolo, verso le 16.00, gli animatori del teatro intrattengono i bambini leggendo alcune storie. Mia figlia si piazza subito seduta e si mette in ascolto…

i bimbi ascoltano la storia

ascoltando la fiaba

lettura della storia

Le animatrici leggono la storia

Qualche minuto prima dello spettacolo, tutti in sala (i posti sono numerati e pre assegnati al momento dell’acquisto del biglietto).

interno della sala

La sala

Lo spettacolo comincia con la storia – classica – di Cappuccetto Rosso, il lupo, la nonna e il cacciatore. Poi arrivano anche Cappuccetto Blu (che va dalla nonna con una barca, attraversando il mare), Cappuccetto Giallo (che si fa accompagnare da un canarino), Cappuccetto Verde (che porta alla nonna una bottiglia di menta), Cappuccetto Bianco (che vive nel grattacielo). Uno spettacolo appassionante, coinvolgente, ricco di colori e sorprese.

Due attrici sul palco che fanno di tutto, dalle ombre, ai burattini, alle marionette. Davvero bravissime!

Mia figlia si è divertita un sacco e mi ha detto che vuole tornarci… penso che torneremo per “La Bella Addormentata”, lo spettacolo di chiusura della stagione (dal 9 al 15 maggio).

A fien spettacolo, tutti i bambini sono chiamati a compilare la scheda verde di gradimento, esprimendo il loro personale giudizio sullo spettacolo appena visto. Una lodevole iniziativa!

 

Cappuccetto Arcobaleno

Testo e regia di M. Caria – G. De Canio- V. Mancini- C. Petretto; Compagnia Affubulazione di Roma (Ostia).

Per tutte le informazioni sul teatro (biglietti, spettacoli, feste private, ecc), potete visitare il sito

p.s. se avete la Feltrinelli Card o altre tessere, portatele e al momento dell’acquisto del biglietto otterrete uno sconto (noi abbiamo pagato 9€ a biglietto, anzichè10€).