Jpeg

Stessa spiaggia, stesso mare

Chi mi conosce sa che io non amo il mare. Ci andavo con le amiche ai tempi della scuola, poi ho smesso e quando tutte le mie amiche partivano per le mete marittime italiane o estere,  io partivo felice in giro per il mondo, più lontano possibile da spiagge, mare, sole e sabbia ( e da casa ;-) ).

Adoro il mare d’inverno. e la montagna in estate.

Ma, si sa, diventare mamme comporta cambiamenti radicali anche dal punto di vista delle vacanze e così da 4 anni a questa parte una settimana al mare mi tocca sempre farla per la bimba (e pure per il marito che, ahimè,  ama il mare).

Per fortuna ho un certo “talento” per organizzare le vacanze e questo mi ha consentito di trovare l’hotel perfetto dove trascorrere la nostra settimana al mare. Un posto dove – per me – il mare è un contorno, dove posso rilassarmi veramente nonostante la sabbia, il caldo, il sole…

Come lo scorso anno, anche quest’anno per la nostra settimana di mare siamo tornati all’Hotel Baltic a Giulianova (Te), un family hotel davvero perfetto per le famiglie. Continua a leggere

mare

Vacanza al mare

Dopo la prima esperienza nel luglio 2013 e l’esperienza invernale del Capodanno, siamo tornati anche quest’anno al family hotel Baltic di Giulianova (Te) per trascorrere la nostra settimana di vacanza al mare.

Il Baltic è favoloso. Non si può definire altrimenti.

La settimana è stata di vera e propria vacanza.

La mattina, dopo l’abbondante colazione dolce e salata, andavamo al mare. Alle 10 cercavo di digerire la colazione con il risveglio muscolare, poi un lungo bagno con la bimba. L’acqua è bassa e pulita, perfetta per i bambini. Poi un po’ di acqua gym e qualche gioco in spiaggia (come il body paint sulle spalle dei papà!) per prepararci all’aperitivo in spiaggia a base di cocomero.

Una bella doccia e via con il pranzo a 3 portate (c’è anche un menu apposito per i bambini). Un caffè, una mezzora di giochi in pineta per la digestione del pranzo della bimba e poi tutti al riposino per sfuggire alla calura.

parco giochi

parco giochi in pineta

Nel pomeriggio, quasi sempre piscina (perché il mare era sempre più mosso rispetto alla mattina) dove mia figlia si divertiva con gli altri bambini, passando dalla vasca piccola e bassissima a quella alta “dei grandi”.  Tra un tuffo e una nuotata, arriva l’ora dello sport (per me) con la lezione di yoga o di zumba. Per il marito invece, la lezione di cucina sulla piadina romagnola (con annessa degustazione) o le prove per lo spettacolo del venerdì sera.

piscina

piscina

Un’altra doccia e poi la cena suontuosa con le 3 portate. Oppure la serata con la cena tipica abruzzese con antipasto, due primi, secondi e contorno e buffet di dolci in pineta… Burp.

La sera baby dance per i bambini e animazione per tutti (cabaret, spettacolo dei bambini, giochi) e spettacolo finale del venerdì (Blues Brothers), animazione e ospiti insieme.

Ovviamente non potevano non partecipare, come nel 2013, alla gara di ballo dove la nostra esibizione nel tango ci ha regalato una standing ovation!!! (della serie, ci piace vincere facile! :-) )

Queste le giornate tipiche tra relax, divertimento e attività varie.

Ok, non può essere tutto perfetto…. se proprio devo trovare un difetto, direi che le stanze al primo piano (dove abbiamo soggiornato tutte e 3 le volte che siamo stati) sono le più datate. Sono comode, pulite, ampie ma forse il bagno andrebbe rinnovato, anche se tutto funziona bene ed è grande.

La bimba si è divertita tantissimo con il mini club: ha fatto la pizza, ha dipinto la maglietta di Armandino (la mascotte dell’Hotel) che regalano ai tutti i piccoli ospiti, ha giocato in pineta, ha pranzato tutti i giorni con la “tribù” dei bambini, ha ascoltato le favole della buonanotte, ha goduto dello spettacolo dei burattini fatto dai bambini, ha ballato la baby dance e non solo!

maglietta da colorare

Dipingere le magliette

Siamo riusciti anche a fare una bella passeggiata di nordic walking sulla spiaggia alle 6 del mattina, spettacolare!

Rispetto al 2013, è andata anche meglio perchè mia figlia è stata molto più volentieri con gli altri bambini (anche se a 3 anni e mezzo si sentiva “troppo grande” per stare con i bimbi 0-3 anni e “troppo piccola” per le attività dei bambini della tribù) e noi siamo riusciti a fare molte più attività, anche se alternandoci sempre.

Due menzioni speciali:
1. La favola della buonanotte per i bambini in spiaggia con le lanternE. Magica e suggestiva.
in spiaggia per la favola della buona notte

la favola della buona notte in spiaggia

2. l’aperitivo al porto sul trabucco. Fantastico. 

Siamo andati tutti insieme con le biciclette dell’hotel (a disposizione gratuitamente per tutti gli ospiti e quasi tutte con seggiolino anteriore o posteriore per il trasporto bimbo), 10 minuti di pedalata e siamo arrivati al trabucco dove ci aspettava il mitico chef con ogni leccornìa… Il posto fantastico (anche se i bimbi vanno tenuti sotto stretta sorveglianza!).

al porto in bici

aperitivo sul trabucco

La settimana passa troppo in fretta quando si sta in vacanza e si sta bene. Il Baltic è una garanzia e ormai gli ospiti sono un gruppo di amici che anno dopo anno si ritrovano per stare insieme, divertirsi e rilassarsi. Non per niente il motto dell’albergo è “Si scrive Baltic, si legge casa!”

Torneremo sicuramente. Mia figlia me lo chiede tutti i giorni.

Per tutte le info sull’hotel, vai qui

Per l’esperienza invernale al Baltic, puoi leggere il mio report per Around Family qui