MakerFaire con i bambini: l’Areakids nel padiglione 7.

La sesta edizione di Maker FaireEuropean Edition si è svolta a Roma il secondo fine settimana di ottobre. Alla nostra terza esperienza, anche quest’anno non siamo mancati, dedicando ben 6 ore al solo padiglione 7: Drone, Kids and Educational.

Quest’anno Greta non si è risparmiata, ha voluto e potuto provare di tutto e di più.

Iniziamo con lo stand Ferrovie dello Stato dove si vede proiettata sullo schermo e deve acchiappare le sfere volanti, poi si mette al comando di un tablet per pilotare macchinine spaziali che cercano di recuperare le stelle e portarle alla base attraverso semplici comandi di programmazione (avanti, indietro, rotazione).

MakerFaire 2018

Makerfaire – Padiglione 7

Poi è il turno del primo laboratorio organizzato da Boboto, che propone un laboratorio diviso in due parti: prima un lavoro sui cinque sensi e poi, sempre sul tema, un percorso con un robottino da programmare con semplici comandi da inserire su una consolle in legno. Il laboratorio dura un’ora e mezza ed è stato molto divertente (laboratorio da prenotare sul posto).

MakerFaire 2018

Laboratorio Bonoto – MakerFaire 2018

E’ finalmente il nostro turno di entrare nell’area Open Lab, una serie di “giochi” a tema programmazione e robotica della durata di un’ora in cui si entra solo su prenotazione a gruppi di 20/24 persone. I bambini entrano in un’ampia sala, da soli, senza genitori, e giocano con diverse attività, in gruppo alla presenza di animatori che spiegano ai bambini cosa fare e come si gioca. Continua a leggere

Il regno di Natale a Luneur Park

Uno dei regali di Natale più belli di quest’anno è stata la giornata che ho passato con la mia bimba nel Regno di Natale al Luneur Park di Roma. Siamo andati il 23 dicembre, in perfetto clima natalizio e ci siamo regalate 4 ore di giochi, divertimento e magiche atmosfere.

Avevamo già fatto visita al Luneur Park di Roma a fine agosto e ci eravamo molto divertiti. In effetti il Luneur Park è stato tutto ristrutturato e trasformato in un bellissimo parco giochi pensato esclusivamente per gli under 12 e le loro famiglie. Un luogo magico in cui ci si può divertire  in maniera spensierata trascorrendo fantastiche giornate: tantissime giostre da fare in tutta sicurezza e divertimento.

La giornata era molto bella per cui, arrivati nel primissimo pomeriggio decidiamo di dedicarci prima di tutto alle giostre e poi entrare nel Regno di Natale al tramonto.

Rispetto ad agosto ci sono delle giostre nuove (come il SudiGiri) che la mia bimba prova dubito senza paura… corriamo da un parte all’altra, Greta sale e scende da tutte le giostre, e solo in tre attrazione l’ho dovuta accompagnare (per limiti di altezza): gli elefantini, il brucomela e il pedalibus. Il resto del pomeriggio passa tra giostre, spuntini, divertimento e risate. Continua a leggere

Circuba – il circo spettacolo

Siamo stati ospiti della prima serata di apertura del Circuba, quasi una “prova generale” decisamente coinvolgente e divertente. Mia figlia è uscita entusiasta e ha detto subito che vuole tornarci! 🙂

Per la primissima volta in Italia il Circuba offre uno spettacolo fantastico: musica cubana dal vivo, arte circense, folklore, danza e spettacolo.

Protagonisti dello show sono due simpatici personaggi (clown) che decidono di partire per Cuba e una volta entrati in aereo ed essersi allacciati le cinture di sicurezza atterreranno in mondo magico di colori, ritmo e allegria.

circuba-2017-23

circuba

Da qui partono 12 suggestivi quadri per due ore piene di acrobazie pazzesche, musica, canti, balli, esibizioni incredibili.

Una delle performance che ci è piaciuta di più è stata quella del salto della  corda, uno dei giochi ancora oggi praticato dai bambini cubani e di tutto il mondo compresa mia figlia 😉, dove gli atleti circensi – perchè di veri atleti si tratta – effettuano salti mortali da rabbrividire, 3 corde insieme che saltano una dentro l’altra e di cui una tenuta in mano da una piramide umana… davvero incredibile! Continua a leggere

Maker Faire con i bambini. Giocando s’impara!

CHE COSA E’ Maker Faire

È la più importante manifestazione sull’innovazione. Un evento ricco di invenzioni e creatività, che celebra la cultura del “fai da te” in ambito tecnologico. Riunisce gli appassionati di tecnologia, gli artigiani digitali, le scuole, le università, gli educatori, gli hobbisti, i centri di ricerca, gli artisti, gli studenti e le imprese.  E’ una manifestazione capace di stimolare e mettere in mostra l’inventiva, unisce momenti di spettacolo e interazione con un ricco calendario di workshop e seminari pensati per tutte le fasce di età.

Lo scorso anno avevamo partecipato alla 4° edizione e Greta aveva costruito razzi di carta, consolle con la carta argentata e molto altro… così quest’anno abbiamo deciso, su insistenza soprattutto di mio marito, appassionato del settore, di ripetere l’esperienza.

La 5° edizione si è svolta dal 1 al 3 dicembre alla Fiera di Roma. Ampliata rispetto allo scorso anno e migliorata moltissimo dal punto di vista della fruizione degli spazi espositivi, era allestita in 5 padiglioni, ognuno dei quali dedicato ad un settore specifico, e uno – il 4 – tutto dedicato ai bambini!

Siamo entrati dall’ingresso Nord e ci siamo diretti subito al padiglione 9 dove abbiamo visto le nuove tipologie di coltivazione innovative, gli orti verticali che consentono di coltivare le verdure direttamente sul terrazzo di casa propria, abbiamo visitato il nuovo treno rock di Trenitalia e visitato il pulman della Marina Militare. Continua a leggere

Fantastico Castello di Babbo Natale (a Roma)

Dopo l’anteprima avuta durante la gita al Fantastico Mondo del Fantastico, siamo finalmente andati a vedere il Fantastico Castello di Babbo Natale a Lunghezza nel giorno della sua apertura.

Abbiamo scelto di arrivare nella tarda mattinata cosicchè avremmo visto le lucine accendersi al tramonto. Appena entrati ci accoglie un gigantesco albero di Natale (che illuminato è davvero bello). Al banco delle informazioni, subito dopo la biglietteria, ci viene consegnato il programma degli spettacoli e la mappa del parco.

La prima tappa è d’obbligo. L’allegro ufficio postale dove gli elfi accolgono ogni bambino: c’è un lungo tavolo con fogli e colori per scrivere la letterina a Babbo Natale. Noi l’avevamo già scritta a casa quindi andiamo direttamente a consegnarla. Un bel timbro, la ricevuta della consegna ed è fatta! 

IL CASTELLO DI BABBO NATALE

Ora possiamo entrare nel Castello di Babbo Natale, dove ci sono le stanze private di Babbo Natale. La cosa che colpisce subito appena si entra è la massima cura dei dettagli, tutto è bianco, innevato, decorato a tema natalizio. Un’esplosione di rosso, verde, dorato su uno sfondo di bianco candido. Continua a leggere